Bloccato da Sgarbi

Vi è mai capitato che qualcuno vi bloccasse su twitter senza mai aver interagito direttamente con quel profilo?

Ecco, ad Arte a modino è successo.

L’account di Vittorio Sgarbi mi ha bloccato (non so da quanto, l’ho scoperto solo oggi), senza che abbia mai interagito col suo profilo (mai mandato messaggi diretti, mai commentato in alcun modo sul profilo, nessun “like” a commenti negativi ai suoi tweet, ecc.).

Che dite, forse se l’è presa per qualche meme che ho fatto negli ultimi anni?

Qui era quando rischiò di affogare in Albania in 20 cm di acqua…

Arte a modino Contest – Terza edizione – LA MADONNA DEL CODACONS

***LA MADONNA DEL CODACONS***

L’obiettivo del concorso è quello di regalare alla storia dell’arte (e all’associazione dei consumatori) una nuova iconografia. A fianco alle tradizionali iconografie della Vergine, ne verrà così creata una nuova: quella della MADONNA DEL CODACONS.

Quindi, cosa fare per partecipare al concorso?

Dovrete attingere alla vena creativa che è in voi e realizzare la vostra opera raffigurante la Madonna del Codacons. Sarete voi a decidere in che modo raffigurarla, quali attributi dovrà avere o cosa sarà intenta a fare: tenendo sempre presente che si tratta della Madonna di un’associazione di consumatori.

Sono ammesse al concorso opere realizzate con qualsiasi tipo di tecnica:

  • olio su tela
  • tempera su tavola
  • acquerello
  • affresco
  • carboncino
  • lapis su foglio a quadretti
  • scarabocchio su cartone della pizza
  • stencil su muro
  • arte digitale
  • videoarte
  • fotografia
  • qualsiasi tipo di performance
  • scultura (in argilla, in bronzo, in terracotta, in marmo di Carrara, in pongo ecc…)

Qualsiasi altra forma artistica in aggiunta a quelle elencate qui sopra sarà ben accetta.

Fate una foto oppure scannerizzate l’opera e mandatela al seguente indirizzo: arteamodino@gmail.com

Le opere dovranno essere inviate entro e non oltre il 15 dicembre 2020 e saranno giudicate da una giuria di esperti che decreterà in maniera inappellabile il vincitore del concorso.

Il vincitore, oltre a vedere il proprio nome nell’Albo d’Oro del Contest, riceverà in premio la splendida maglietta di Arte a modino.

L’acquasantiera digitale “Michael”

Prima di giudicare, tenete presente che questa acquasantiera fra qualche secolo sarà presente nei principali musei ecclesiastici accanto ad altre acquasantiere rinascimentali in pietra o marmo.

Ecco il mio commento al video che da qualche settimana sta imperversando sui social.

Al di là della funzione pratica, trovo stupenda la presenza della conturbante bionda platino che disinvoltamente avanza lungo la navata e pubblicizza l’arredo sacro mentre parla del parroco, alle prese col “suo organo”, con in sottofondo canti gregoriani, mentre la croce multicolore al led segnala l’avvenuta spruzzata di acqua santa.

Tamponi anche sugli animali

Paolo Uccello aveva previsto tutto.

Altro che i Simpson

PAOLO UCCELLO, San Giorgio e il drago (1460 circa). Olio su tela (57x73cm). Londra, National Gallery

In soffitta

Gli autori di Eike Schmidt hanno trovato di nuovo il colpo di scena per far andare avanti la serie ed accrescere il mito attorno al personaggio del direttore. GENIALI!

C’è da dire che ai giornalisti questa cosa del ritrovamento del prezioso quadro IN SOFFITTA è sempre piaciuta molto:

Impallamenti

Avete presente quelle persone che, mentre state ammirando un capolavoro in un museo, si frappongono fra voi e la tela, impallandovi la visione dell’opera?

Ecco, io non le ho mai sopportate.

Mood del momento

Penso che questo sia lo stato d’animo non solo mio, ma di molti frequentatori del blog.

Vanessa impressionista

Chissà cosa diranno ora gli haters di Renoir…

(Ebbene sì. Potrà sembrare una cosa assurda, ma esiste veramente un movimento di “odiatori di Renoir”. Cosa fanno? Insultano l’artista sui social e postano dei selfie davanti alle sue opere mentre fanno smorfie di disapprovazione. Bella roba, eh?)

Discoteche chiuse, gipsoteche aperte

gipsoteche

In seguito all’aumento dei contagi da Coronavirus, il Ministero dell Salute ha emanato un’ordinanza con la quale dispone la chiusura, almeno fino al 7 settembre, di discoteche e sale da ballo.

Vorrei ricordare, per la gioia di tutti voi, che comunque le GIPSOTECHE RIMANGONO APERTE!

Ecco a voi un elenco delle principali gipsoteche italiane, per la maggior parte visitabili anche in questo periodo:

www.museionline.info/musei/gipsoteca

Il meraviglioso mondo delle locandine cinematografiche africane

 

L’argomento che vi presento nel video di oggi è qualcosa di completamente diverso da quello che avete visto finora su Arte a modino.

“Di nicchia”, probabilmente.

Ma solo perché si tratta di un ambito ancora poco conosciuto: il meraviglioso mondo delle locandine cinematografiche africane.

Un movimento artistico (se lo si può chiamare così) nato in Africa Occidentale tra gli anni ’80 e ’90 del Novecento. Anche se potrà sembrare inopportuno parlare di una vera e propria corrente artistica, i tratti distintivi dei pittori che operarono in questo ambito sono ben riconoscibili e le opere realizzate sono di sconcertante naturalezza.

Naturalmente l’argomento è vasto e necessiterebbe di ben più ampi studi: nei quasi 25 minuti del video ho cercato di esplorare quanto più possibile questa esperienza artistica del recente passato, sperando quantomeno riuscire ad incuriosirvi.

20200528_232042

Mi raccomando, iscrivetevi al canale YouTube di Arte a modino