Il Battistero di Firenze diventa psichedelico: installazione artistica o manifesto pubblicitario?

 

Immagino che nelle scorse settimane se siete passati dalle parti di Piazza del Duomo a Firenze, abbiate notato il Battistero completamente ricoperto da pannelli multicolori.

Certo, volevo vedere come facevate a non notarlo!

I colori sui pannelli che ricoprono il “bel San Giovanni” non sono dati a casaccio, ma si tratta di un disegno ripreso da un foulard disegnato da Emilio Pucci nel 1957.

L’installazione può piacere o no, anche se è indubbio che il colpo d’occhio sia molto forte.

Qualche dubbio invece riguarda un’altra questione: chi è che ha pagato tutto questo? Sembra infatti che il Comune di Firenze ed il Ministero dello Sviluppo Economico si siano fatti carico delle spese di questa discussa installazione artistica. Discussa non tanto perchè sia troppo colorata e fuori dal contesto storico di Piazza del Duomo, ma in quanto molti vedono in questi pannelli un non troppo celato manifesto pubblicitario del brand della moda Pucci.

Per altre interessanti riflessioni vi rimando al bell’articolo pubblicato dal sito “Finestre sull’arte”: Il battistero di Firenze diventa pubblicità di una multinazionale francese. Ma chi ha pagato?

Advertisements

2 thoughts on “Il Battistero di Firenze diventa psichedelico: installazione artistica o manifesto pubblicitario?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: