Primo contest iconografico di Arte a modino: ecco le opere in gara

Ecco le otto opere in gara per contendersi il titolo di vincitore del Primo Contest Iconografico di Arte a modino.

Per votare andate sulla pagina facebook: www.facebook.com/arteamodino

Le 8 opere in gara si scontreranno divise in 2 gironi da 4.
Le prime due di ogni girone passano in finale, dal cui esito verrà decretato il vincitore del concorso.
Può votare chiunque abbia un profilo Facebook.

Dalle 18:30 del 10 gennaio, per 24 ore, si potrà votare per le 4 opere del primo girone. Chiuse le votazioni del “Girone A”, si apriranno quelle per le opere del “Girone B”.

 

 

FABIO GIANNOTTI (Ex-voto fecit)

26133691_2050862388517165_551491565_o

Fabio Giannotti, da esperto di Madonne qual è (date un’occhiata ai suoi lavori: www.artflakes.com/en/shop/ex-voto) realizza questa Madonna della Torta modificando la “Madonna con angeli musicanti” di Piero di Cosimo, conservata presso la Collezione Cini di Venezia.

Come sottolinea l’autore, qui la Madonna della Torta diventa una “Madonna del Compleanno”… quindi perché oltre alla torta non inserire anche i regali nella nuova iconografia?

 

 

ROBERTO CECCHERINI

25158054_1999327487009639_4610583898561190854_n

Roberto Ceccherini opera da anni nel campo della ceramica artistica. Sono rimasto un po’ spiazzato quando mi ha inviato questa opera digitale per partecipare al concorso.

C’è da dire che qui entra in gioco anche la satira. Come noterete dalla nostra conversazione su facebook, se io nutrivo qualche dubbio, Ceccherini ha solo certezze.

fb

Ecco qualche link con le opere del grande Roberto:

http://www.estraforma.it

https://www.facebook.com/Scultura-ceramica-Roberto-Ceccherini

www.aadfi.it/accademico=ceccherini-roberto

 

 

MARIO DE NICOLAIS

25994981_2003743373225700_3270890192907623286_n

Mario De Nicolais ci propone qualcosa di decisamente diverso e originale, forse con qualche richiamo all’opera di Matisse.

Si noti che quello che si vede raffigurata non è la Madonna che si porta via la torta a lei donata. No, qui l’artista qui stravolge completamente l’iconografia, come si evince dal titolo dell’opera: “Il Compleanno di Paolo Brosio”.

È quindi la Madonna che sta portando la torta a Brosio. Naturalmente, per la felicità del buon Paolo, speriamo tutti che questo possa presto accadere.

 

 

ELENA GRANCHI

madonna della torta

Elena Granchi ci propone la sua rivisitazione di un classico come la Madonna di Pasadena (1503 circa) di Raffaello.

Il bambino non c’è più, sparito. Rimane solo la Madonna. Come assorta, intenta, sembrerebbe, nel prepararsi la sua torta a tre piani in puro stile cake design dei programmi in replica perenne su RealTime.

Il piano d’appoggio non ha le zampe. Fluttua. Ma la Madonna può questo ed altro.

 

 

RITA FOROTTI (I)

cYPixXxE

Anche Rita Forotti tira in ballo Raffaello, con i due inflazionatissimi angioletti della Madonna Sistina che fanno molto kitsch.

Forza… chi non vorrebbe avere una torta così per il proprio compleanno?

Chissà se la statuetta sarà commestibile?

 

 

RITA FOROTTI (II)

MgPRol4G

Rita Forotti ha inviato addirittura due opere per il contest. Non essendo scritto da nessuna parte che si dovesse partecipare solo con un’opera, non ho visto motivo di non accettarle entrambe.

Che dire: è l’unica opera di quelle in concorso che mette al centro dell’iconografia il buon Paolo Brosio, qui raffigurato nientemeno che nelle vesti di Paolo di Tarso, “l’Apostolo dei Gentili”. Paolo è colto nell’attimo di porgere la torta dell’opera precedente (ma senza gli angioletti in pasta di zucchero alla base… se li sarà mangiati lui?).

Non vediamo la madonna, che probabilmente sarà di fronte al nostro San Paolo Brosio. Ci basta vedere l’espressione nel volto di Paolo per capire tutto. Toccante.

 

 

FRANCESCA ATTIANI

zzxx

Quella di Francesca Attiani è l’unica opera “scultorea” iscritta al concorso.

Privare il presepe di una delle statuette principali per farla partecipare al Contest di Arte a modino è stata decisamente un’ottima idea.

Mi chiedo se le mega-sopracciglia siano quello originali della statuetta oppure se le abbia ritoccate Francesca.

 

 

 

GIUSEPPANGELA CAMPUS

26025686_1525944290828122_8620836550979882447_o

Essendo Giuseppangela Campus un’artista che affronta spesso tematiche sociali, per realizzare la sua Madonna della Torta non poteva che attingere alla classica iconografia della Madonna della Misericordia.

La protezione del mantello in questo caso non è destinata ai fedeli inginocchiati, ma a due torte con l’effigie del donatore: due prodotti di cake design simmetricamente disposti, con la protome del buon Paolo Brosio a coronamento.

La pagina facebook di Giuseppangela: www.facebook.com/Giuseppangela-Campus

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: