I musei e le nuove disposizioni dell’Accademia della Crusca

renoir

Hanno suscitato scalpore le recenti dichiarazioni di Vittorio Coletti, socio dell’Accademia della Crusca. Alla domanda se fosse lecita o no la costruzione transitiva del verbo “sedere”, ha così risposto:

“Si può rispondere di sì, ormai è stata accolta nell’uso, anche se non ha paralleli in costrutti consolidati con l’oggetto interno come li hanno salire o scendere (le scale, un pendio). Non vedo il motivo per proibirla e neppure, a dire il vero, per sconsigliarla […] Diciamo insomma che sedere – conclude – come altri verbi di moto, ammette in usi regionali e popolari sempre più estesi anche l’oggetto diretto e che in questa costruzione ha una sua efficacia e sinteticità espressiva che può indurre a sorvolare sui suoi limiti grammaticali”.

Anche i musei dovranno quindi adeguarsi alle nuove disposizioni dell’Accademia della crusca. Già pronte le nuove targhette da apporre accanto ai quadri a descrizione delle opere, con i nuovi titoli aggiornati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: