Il “VULTUS TRIFRONS”: mostruosa iconografia del Dio Trifronte

Per la rubrica “Iconografia bizzarra”, ecco a voi il nuovo video dedicato al cosiddetto “VULTUS TRIFRONS”, splendida rappresentazione il cui scopo doveva essere quello di esplicare in una sola immagine il concetto di Trinità (nonché spaventare a morte i bambini).

Si tratta della rappresentazione di una figura trifronte, in cui le teste di tre figure si sono fuse in un unico capoccione, con 3 bocche, 3 nasi e 4 occhi. Tutto normale se fossimo nell’ambito della cinematografia horror, ma qui stiamo parlando di immagini sacre, davanti alle quali, per secoli, i fedeli hanno pregato.

Il video, oltre a cercare di far capire quanto potesse essere complicato esprimere in immagini il concetto di Trinità Cristiana, illustra le varie iconografie legate alla Trinità: si va da quella più conosciuta, con il Padre Eterno che sorregge il Cristo in Croce, passando per quella con il “Figlio alla destra del Padre”, quella in cui il Padre sorregge il corpo morto di Cristo, la Trinità con la Sfera Celeste, fino alle più inusuali rappresentazioni della Trinità come triplice immagine di Cristo (la cosiddetta “Trinità Eucaristica”) e la mostruosa Trinità a tre teste (conosciuto anche col nome di “Cerbero Cattolico”).

Fino ad arrivare al nostro stupendo Vultus Trifrons, la Trinità Trifronte, iconografia di cui vedrete numerosi e spettacolari esempi nel video qui sopra.

Come sempre, vi ricordo di iscrivervi al canale Youtube di Arte a modino e di scrivere nei commenti se siete favorevoli o meno all’introduzione dell’iconografia del Sacro Agnellino Trinitario.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: