“La Mezzana” di Jan Vermeer

La mezzana è un’opera giovanile di Jan Vermeer, datata 1656.

Ma che cosa rappresenta?

Il quadro è tradizionalmente conosciuto con questo nome, “la mezzana”.

Il termine sta ad indicare una donna che fa da intermediaria nei rapporti o negli incontri amorosi, specialmente se illeciti o mercenari.

Il tema è abbastanza frequente nella pittura olandese del Seicento, dove nei molti dipinti ambientati in taverne e bettole non è raro trovare raffigurazioni di scene che alludono alla prostituzione.

A risaltare è la veste gialla della giovane ragazza, su cui spicca la mano dell’avventore che le stringe il seno. Tutto consentito perché ha appena versato l’obolo. Vediamo infatti il passaggio di denaro proprio al centro della scena.

A sinistra un musicista se la ride (si pensa che possa trattarsi dell’autoritratto dello stesso Vermeer), e se la ride anche la donna anziana, è lei la mezzana, compiaciuta perché la transazione è andata a buon fine.

Alcuni studiosi ipotizzano che non si tratti di una scena da osteria ma di un episodio della parabola del Figliol prodigo, quando il giovane dilapida l’eredità in una taverna in compagnia di meretrici.

Iscrivetevi al canale YouTube di Arte a modino!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: